Daniele Dellabella - Informatica, Telecomunicazioni - Rimini
Daniele Dellabella - Informatica, Telecomunicazioni - Rimini

sapevate che...

Se lo desideri, puoi interagire, commentare e chiedere chiarimenti, tramite  questo form 

Ultimo aggiornamento: Luglio 2015 © 2015 Daniele Dellabella - 

... Dal primo luglio 2015 chi vorrà costruire o ristrutturare un edificio, dovrà predisporlo alla connessione ad alta velocità in fibra ottica a banda ultralarga. Quindi le nuove costruzioni e le ristrutturazioni che richiedano il permesso di costruire (ex art.10, comma 1, lettera c), del DPR.380/2001), per le quali le domande di autorizzazione edilizia siano presentate dopo il 1° luglio 2015, dovranno obbligatoriamente essere dotate di un’infrastruttura fisica multi-servizio passiva interna all’edificio costituita da adeguati spazi installativi e da impianti di comunicazione ad alta velocità in fibra ottica fino ai punti terminali di rete.

 

Approfondimenti

 

Per quanto ci riguarda siamo  a disposizione gratuitamente per informazioni, consulenze e consigli operativi alle imprese, agli architetti,  agli elettricisti e ai privati che desiderano saperne di più. 

... da un po' di tempo a questa parte, il mercato è invaso da prodotti "falsificati". Sì, anche nel settore elettronico, elettrotecnico e delle telecomunicazioni ci sono prodotti a basso costo, di origine sconosciuta, che tentano di imitare oggetti blasonati e di qualità.

Potrei fare tantissimi esempi, tuttavia l'ultima assurdità che mi è capitata, riguarda il cavo di rete.

In un'azienda dove sono stato chiamato perchè lamentavano problemi e intoppi sulla LAN, ho scoperto che qualche impiantista aveva utilizzato un cavo di cat. 5e in alluminio placcato anzichè in rame puro.

Con questo vorrei riportare l'attenzione sulla qualità dei materiali. Diffidate di prodotti a basso provenienti da venditori su Internet: spesso sono contraffatti!

...  nel Decreto Cultura & Turismo recentemente approvato dal Parlamento, sono previsti bonus fiscali sotto forma di "tax credit" nella misura del 30% dei costi sostenuti per la digitalizzazione di Hotel e Strutture Turistiche. 

In particolare l'iniziativa riguarda gli impianti Wi-Fi, le antenne televisive, le antenne paraboliche e, in generale, tutte le apparecchiature e i sistemi informatici.

 

Approfondimenti

...  Al fine di evitare il ripetersi di problematiche interferenziali nell'area adriatica, particolarmente rilevanti nei periodi in cui si registrano temperature al di sopra della norma, Rai Way, dopo una serie di test durati alcuni mesi, ha previsto alcune modifiche alla rete DTT del Friuli Venezia Giulia.

 

Nota: questo comunicato si riferisce ai problemi di ricezione delle reti Rai principali nella porzione di Riviera Adriatica compresa tra i Lidi Ferraresi e Cattolica.

Gli interventi sulla rete hanno avuto  inizio il 4 luglio e le attività saranno completate nei prossimi giorni

 

Approfondisci

... già da alcuni anni, stiamo collaudando, con esiti estremamente positivi, sistemi di integrazione ibrida tra le varie tecnologie di comunicazione digitale a "Larga Banda".

Molte delle nostre apparecchiature, (per esempio le telecamere che vedete in funzione sul sito) transitano dapprima  attraverso la rete elettrica mediante dispositivi ad onde convogliate, quindi tramite  trasmissione digitale via radio, poi su fibra ottica, infine su classici cavi in rame. Questa telecamera per esempio, per comunicare con il router che la trasmette in rete, sfrutta l'impianto elettrico esistente mediante una tecnologia denominata "Powerline". Questo significa che non è collegata tramite un cavo dedicato, ma sfrutta direttamente la rete elettrica domestica a 230 Volt. 

______________________________________________________________________

 

... il mondo è pieno di strani pregiudizi tecnologici. Leggo un po' dappertutto, non appena qualcuno manifesta malfunzionamenti relativi a connettività e/o visualizzazione di siti internet, il consiglio di usare browser alternativi, accusando di ogni nefandezza, il celeberrimo Internet Explorer.

Ora, lungi da me l'idea di tifare per questo o per quello, (non sono  prezzolato da nessuno)  nella mia esperienza, posso affermare tranquillamente che il tanto vituperato browser di casa Microsoft, dalla versione 9 in poi (ora siamo alla versione 10) non presenta problemi, manifestando in alcuni casi anche una discreta superiorità rispetto ai suoi più celebri concorrenti. Nel mio lavoro, visualizzo i vari siti web un po' con tutti i browser presenti sul mercato, (da Firefox a Chrome, da Safari al browser in dotazione sui dispositivi Android) e non riesco proprio a capire perchè molti "esperti" o presunti tali, ce l'abbiano tanto con Internet Explorer. 

... sono finalmente disponibili a basso costo, modulatori digitali, utili per aggiungere l'immagine, per esempio, di una telecamera di videosorveglianza, all'impianto televisivo, esattamente come se fosse un canale della tv digitale terrestre. La qualità di questi prodotti, nonostante il costo relativamente modesto, è veramente ottima. Con questi modulatori, è anche possibile assegnare al canale generato, una posizione specifica (LCN) che lo collocherà su un numero a scelta nella lista canali dei televisori.

Questi prodotti comunque, possono essere usati, oltre per la trasmissione delle telecamere di videosorveglianza sull'impianto centralizzato, anche per inserire nella distribuzione TV, i contenuti provenienti da computer, DVD e, in generale, da qualsiasi apparato audiovisivo.

... con i prezzi attuali si possono realizzare semplici reti informatiche in fibra ottica con dispositivi estremamente economici. Sappiamo che un cavo di rete in rame, non può eccedere in lunghezza la misura di 100 metri circa senza obbligare all'impiego di dispositivi intermedi per rigenerare il segnale.

Abbiamo collaudato alcuni dispositivi commerciali "Media Converter" low cost  su una tratta di 600 metri di fibra ottica monomodale. Il limite di funzionamento di questi dispositivi a basso costo è sull'ordine dei 20 chilometri.

Il costo della rete si è  addirittura rivelato inferiore a quello di una rete tradizionale in rame, ma il funzionamento è risultato impeccabile e la velocità di scambio dati, assolutamente eccellente. 

 

Approfondimenti

... oggi si possono realizzare convenientemente reti televisive e distribuzioni miste tv - video - dati, in fibra ottica.

In molti casi infatti,  la fibra ottica è assolutamente competitiva e, spesso, addirittura meno costosa rispetto le soluzioni convenzionali realizzate in cavo coassiale. Inutile dire che i vantaggi di questa tecnologia sono enormi, sia in termini qualitativi, sia come possibilità di espansione futura.

Personalmente mi occupo di distribuzioni ottiche già dal 1997 ma, fino ad ora, per ragioni di costi, ho riservato questa tecnica agli impianti più estesi.

Adesso, che i prezzi della componentistica sono estremamente ridotti, possiamo proporre impianti di questo genere anche agli Hotel ed ai condomini.

Già con 15 utenze si può avere il punto di pareggio economico con i sistemi tradizionali, ma con tanta qualità in più

... i programmi contenuti nei multiplexer (mux) che formano i canali televisivi della tv digitale terrestre, spesso cambiano, e non è sempre facile sapere, all'interno di una determinata frequenza, quali programmi televisivi vengono trasmessi. Recentemente, ad esempio, Mediaset ha rivoluzionato completamente il contenuto di questi mux. Se vi interessa conoscere la composizione sempre aggiornata dei multiplexer, potete consultare questa guida redatta a cura di Digital Forum.

Per conoscere le frequenze dei mux televisivi trasmessi nella vostra zona, potete fare riferimento al sito di OTG TV

... dal 1 Novembre 2012 entrano in vigore le nuove Norme CEI 64-8 settima edizione, che si riferiscono agli impianti elettrici ed elettronici.

Queste norme, oltre le prescrizioni relative alla sicurezza degli impianti, definiscono anche le caratteristiche minime che le installazioni elettriche ed elettroniche devono avere, a seconda della tipologia di edificio.

 

Approfondimenti 

... in un impianto televisivo centralizzato, specialmente se complesso, ogni intervento di riparazione, modifica, espansione, va svolto esclusivamente da personale qualificato.
Alla fine dei lavori, l'azienda esecutrice dovrà rilasciare la prevista "dichiarazione di conformità" che certifica la corretta esecuzione dei lavori.
Mi sono recentemente trovato a dover verificare l'impianto di uno stabile con 80 appartamenti e circa 300 prese televisive, molte delle quali  satellitari.
In quell'impianto, alcuni anonimi tecnici di "Sky Television", avevano aggiunto in centrale un certo numero di utenze, collocando a caso e senza  preventiva progettazione o pianificazione, alcuni "switch SCR". Inutile dire che non avevano rilasciato la prevista documentazione.
Il risultato del loro intervento è stato il tilt completo delle prese collocate a valle di questi componenti. 

... a proposito di LTE, (Long Term Evolution) forse è utile chiarire che si tratta di una tecnologia per Internet mobile di quarta generazione. Avrete sicuramente visto in televisione la pubblicità di Internet "superveloce"; ecco, di questo si tratta.

Questo nuovo standard sarà presto disponibile su telefonini, tablet e dispositivi mobili. Fin qui tutto bene, ma che cosa c'entra con la televisione? Il fatto è che in ambito europeo (quindi anche in Italia) si è scelto di far operare LTE sui canali UHF compresi tra il 61 e il 69, canali che attualmente trasportano emittenti televisive tradizionali.

E' già iniziata la fase di spegnimento di alcuni di questi canali con conseguente trasferimento delle emittenti tv su altre frequenze. Queste modifiche, non saranno del tutto indolori per alcune aree del Paese. Sono infatti prevedibili nuovi problemi e malfunzionamenti su un certo numero di impianti televisivi, a causa delle interferenze introdotte dai nuovi trasmettitori LTE. Clicca per approfondimenti 

... si è appena concluso in Italia il passaggio alla tecnologia televisiva digitale denominata DVB-T, che già si prospettano all'orizzonte nuove modifiche ed evoluzioni del sistema di trasmissione.

Molto presto avremo anche il DVB-T2, in alcune zone è già operativo a livello sperimentale, non compatibile con la maggior parte dei televisori attuali, anche quelli nuovissimi.

Provate a chiedere al commesso del negozio, se l'apparecchio da voi scelto è in grado di ricevere anche questo nuovo standard... quasi certamente la risposta sarà negativa!

 

Altro problema, probabilmente, si verificherà sugli impianti d'antenna: presto verrà lanciato il servizio dati a larga banda denominato LTE che potrebbe costringervi a chiamare nuovamente l'antennista a casusa delle interferenze introdotte da questa nuova tecnologia, sugli apparecchi televisivi.

 

Approfondimenti

... è possibile trasferire segnali televisivi in alta definizione da un dispositivo come ad esempio un decoder Pay TV (o un computer) ed un televisore "grande schermo", a varie decine di metri di distanza, senza perdite di qualità e/o definizione.
Questo è particolarmente utile nei locali pubblici oppure nei sistemi di videoconferenza. Il segnale audio - video viene distribuito tramite un normale cavetto di rete LAN e un extender HDMI. 

... con uno Smartphone  si apre un mondo di nuove possibiltà alle quali probabilmente non avete ancora pensato?

 

Potete essere avvertiti tramite telefonata automatica o messaggio sms, nel caso di qualsiasi evento anomalo che si verificasse a casa vostra.

Se qualcuno apre una porta o una finestra, se una persona transita in una determinata area, se manca la corrente... e potete vedere immediatamente e in diretta, tutto ciò che accade tramite lo schermo del telefonino.

 

Potete usare uno Smartphone per comandare a distanza, ovunque vi troviate, qualsiasi apparato, come ad esempio il riscaldamento, la climatizzazione, l'impianto di irrigazione, le luci (per simulare la presenza di qualcuno in casa) potete aprire porte, cancelli... insomma, non ci sono limiti alle possibilità d'impiego. 

 ... con molti  televisori di ultima generazione, attivando un normale contratto ADSL, o utilizzando quello che già possedete, potete accedere ad Internet direttamente, senza usare il computer?

 

Questi nuovi apparecchi si chiamano "Smart tv"

Possono collegarsi al WEB, sia predisponendo una presa LAN accanto alla presa di antenna, sia in modalità wireless (senza l'uso di fili)

Se avete pianificato di acquistare un nuovo apparecchio televisivo, accertatevi che il prodotto disponga anche di questa possibilità; è davvero molto utile.

...  la maggior parte delle webcam turistiche e meteorologiche utilizzate per far conoscere una località di villeggiatura, una spiaggia, un Hotel, non sortiscono l'effetto promozionale sperato perchè sono inadatte allo scopo, in quanto in molti casi si usano prodotti progettati e nati per la videosorveglianza.

Queste telecamere, a parte che non sono compatibili con tutte le piattaforme, (quindi potrebbero non essere visualizzabili su smartphone, MAC e dispositivi mobili) richiedono l'installazione di software sul computer dell'utente e questa manovra non è alla portata di tutti... inoltre molti non amano installare programmi sconosciuti sui loro dispositivi.

Peccato, perchè le webcam turistiche sarebbero un'ottima risorsa pubblicitaria.

Nel caso siate interessati all'installazione di una webcam, ricordatevi di questo consiglio: usate solo prodotti adeguati allo scopo. 

 Daniele Dellabella

 Via XXIII Settembre, 40

 47921 Rimini RN

 Tel. 335.394.320

 FAX 0541.24200

 P.IVA: 04267800409
 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Daniele Dellabella - Sito ottimizzato anche per dispositivi mobili. Aggiornato il 12/10/2017